Un nuovo sistema ideato dai ricercatori del Mit può monitorare il comportamento di tutti i dispositivi elettrici all’interno di un edificio, una nave o una fabbrica. E segnalare in anticipo quando sono necessarie riparazioni.

Si tratta di un sensore che viene collegato a un cavo elettrico in un unico punto, all’esterno, senza tagli o giunzione di fili. Da quel punto riesce a percepire il flusso di corrente di tutto il motore (o pompa o simile), analizzando anche le minime fluttuazioni nella tensione.

Tutte le informazioni vengono inviate a un monitor, la cui schermata può contenere molteplici quadranti corrispondenti a ciascun sensore installato.

In questo modo il sistema monitora l’utilizzo di energia, identificando sprechi e possibili miglioramenti dell’efficienza, ma riesce anche a individuare guasti elettrici prima ancora che si verifichino.

Nei test su un’imbarcazione della guardia costiera americana, il sistema ha identificato l’anomalia di un cablaggio in un motore, che avrebbe potuto causare un grave incendio a bordo, prima che fosse rilevato dalle tecnologie in dotazione.

Fonte: Corriere.