Nel 2015, l’Unione europea annunciava la nuova strategia sul commercio e gli investimenti Trade for All ponendo una sempre maggiore attenzione agli aspetti riguardanti l’efficacia, la trasparenza e i valori alla base del processo di globalizzazione.
Gli Accordi commerciali che l’UE continua a negoziare con altri Paesi prevedono il costante richiamo all’Infrastruttura della Qualità, ossia il ricorso alla normazione tecnica, all’accreditamento e alle certificazioni per superare gli ostacoli tecnici agli scambi di beni e servizi. Una garanzia in più per una concorrenza leale tra le imprese e per la tutela della salute e sicurezza dei consumatori, oltre che uno strumento di semplificazione per la PA.
Accredia dedica il nuovo Convegno dell’Osservatorio a questi temi, presentando uno Studio sul commercio internazionale.
Intervengono:
Giuseppe Rossi – Presidente Accredia
Dario Galli – Vice Ministro, Ministero dello Sviluppo Economico
Beatrice Covassi* – Capo della Rappresentanza in Italia della Commissione europea
Riccardo Landi – Direttore Supporto Pianificazione Strategica e Controllo Gestione, ICE
Lauro Locks – Counsellor, Trade and Environment Division, WTO
Amedeo Trambajolo – Responsabile Relazioni esterne dell’UE, Ministero degli Affari Esteri
Antonio Villafranca – Coordinatore della Ricerca, ISPI
Presentano lo studio:
Luca Salvatici – Professore Ordinario di Politica Economica, Università degli Studi Roma Tre
Lucia Tajoli – Professore Ordinario di Politica Economica, Politecnico di Milano
Modera:
Laura Cavestri – Giornalista Il Sole 24 Ore